Cerca

Author Archives: viaggiapiccoli

bambini su una panchina

Cerchi una passeggiata semplice, vicino Genova? Se sei sulla Riviera di Levante, fai tappa a Sestri e fai con i tuoi bambini la passeggiata a Punta Manara: un trekking adatto a tutti e super panoramico! Si cammina per circa un’ora, su un sentiero in leggera salita, ma con punti panoramici mozzafiato,e si arriva su uno dei più bei belvedere  della riviera di Levante.

parchi di genova villa serra comago

 

Avete presente quelle domeniche di bel tempo ma nelle quali la pigrizia prende il sopravvento e non avete voglia di fare una gita? Siete stanchi eppure restare a casa vi sembra un po’ uno spreco e in fondo sia voi che i bambini avete bisogno di stare un po’ all’aria aperta. E quindi cosa potete fare? Una soluzione potrebbe essere un bel giro nei parchi e giardini di Genova!

bambino alla finestra

Genova è una città meravigliosa, complessa, ricca di contrasti e soprattutto … verticale! Abbiamo già preparato un piccolo itinerario di Genova attraverso i suoi punti panoramici più suggestivi, ma prima di proporvelo aspettiamo che la situazione torni alla normalità in modo che possiate davvero seguirlo e vedere di persona tutti questi posti incredibili. Intanto abbiamo pensato a un’insolita visita virtuale:  Genova vista dai suoi terrazzi.

caccia al tesoro digitale Genova

Avete mai provato una caccia al tesoro digitale? Ci sono indovinelli, anagrammi e prove di abilità come in una tradizionale… ma invece dei bigliettini bisogna armarsi… di un cellulare! È facile, gratuita, divertente e ripetibile più e più volte. Al Porto Antico di Genova hanno appena inaugurato il gioco Pirati del Porto Antico… e le loro Eco-Avventure e lo abbiamo subito provato!

città dei bambini e dei ragazzi genova

Il modo migliore per i bambini di imparare è farlo giocando. È questa la filosofia che sta dietro tutti i children’s museum in Italia e all’estero. Nel nostro paese ci sono alcune realtà molto attente a questi aspetti e negli anni sta crescendo l’attenzione verso questo tipo di apprendimento, anche per le attività scolastiche. A Genova il gioco educativo si chiama La città dei bambini e dei ragazzi.

genova dall'alto

Non trovate anche voi che le città viste dall’alto abbiano un fascino particolare?
Certo vedere Parigi dalla Tour Eiffel o New York dalla cima dell’Empire State building sono panorami unici… ma tornando letteralmente con i piedi per terra e gli occhi sulle nostre meravigliose città ci sono sempre dei punti di vista privilegiati che ci permettono di godere di panorami suggestivi. Se a Torino c’è la Mole Antonelliana, a Milano il Duomo, a Bologna la Torre degli asinelli…

A Genova ci sono diversi punti di osservazione molto suggestivi, ognuno con il suo “punto di vista”. Seguitemi, vi porto a vedere Genova dall’alto.

genova musei città dei bambini bolle sapone

La maggior parte delle persone viene a Genova per visitare l’Acquario, ma il capoluogo ligure offre molto di più in tema di edutainment: scienza, tecnologia, storia, arte, musica e anche sport vi aspettano in bellissimi musei disseminati in tutta la città. Andiamo a scoprire insieme quali sono a Genova i musei per bambini.

carnevale a Genova con i bambini

Il Carnevale si avvicina… e anche Genova e la Liguria si preparano a tirare fuori carri e costumi e a mangiare quintali di frittelle dolci, che qui si chiamano bugie.

Volete qualche idea su dove andare a tirare i coriandoli quest’anno?

L’agenda sul Carnevale verrà aggiornata fino alla mattina di martedì grasso

Il Carnevale a Genova

Dicono che noi genovesi siamo musoni, poco inclini allo scherzo o a fare festa e in questo il confronto con i vicini toscani – così socievoli e allegri – certamente non ci giova.

La verità è che il nostro carattere “da orsi” rispecchia esattamente la configurazione della città che abitiamo e amiamo. Chiusa e stretta tra mare e montagne, non diamo confidenza subito, ci prendiamo i nostri tempi e apriamo piccoli spiragli al mondo esterno (come i nostri amatissimi vicoli, i caruggi)… ma poi, una volta addentratisi all’interno e conquistata la nostra fiducia, Genova e i genovesi sono splendidi, accoglienti (sempre a modo nostro ovviamente, senza esagerare!) e con molta voglia di divertirsi, soprattutto all’aperto, appena spuntano i primi raggi di sole.

Ogni quartiere e delegazione ovviamente ha la sua festa dove scuole e associazioni preparano carri allegorici a volte in maniera amatoriale ma sempre con grande passione.

Carnevale al Porto Antico

Domenica 23 febbraio il Porto Antico si riempie di coriandoli con una simpatica animazione a tema piratesca. Musica e balli saranno la cornice per presentare un nuovo divertente gioco digitale “Pirati del Porto Antico… e le loro eco-avventure”. Una caccia al tesoro in giro per l’area armati solo del proprio smartphone per vivere le avventure di un pirata… ecologico!

Se siete al Porto Antico e non siete mai stati sulla Ruota Panoramica ne potete approfittar per il Carnevale: solo per la giornata di domenica 23 febbraio e solo per chi si presenta in maschera (non valgono solo gli accessori però, dovete impegnarvi!) è prevista uno sconto del 50%.

Carnevale Museo Diocesano

La fotografia è il tema del Carnevale al Museo Diocesano, che domenica 16 febbraio organizza una festa in maschera (a tema assolutamente libero) durante la quale una fotografa professionista svelerà qualche trucchetto per foto (e selfie) perfetti mentre gli animatori del museo accompagneranno i visitatori alla scoperta dei personaggi più eccentrici e vanitosi ritratti nei dipinti del museo. All’evento può partecipare tutta la famiglia, magari assumendo una foto un po’ buffa per scattare una foto ricordo.
L’ingresso è a pagamento: bambini 12 euro, adulti 4 euro. Solo su prenotazione al n. 0102475127

Carnevale sulla Riviera di Ponente

Arenzano

Domenica 16 febbraio alle ore 14:00 il Comitato Carnevale dei Ragazzi organizza una sfilata con carri allegorici a tema: ci saranno Lego e personaggi Disney ma anche tanto fantasy e lo scenografico carro dedicato allo stile steam punk.

Varazze

Il Carnevale di Varazze quest’anno per la prima volta si quadruplica con 4 giorni di festa, da giovedì 20 a domenica 23 febbraio. Un programma di feste e animazioni che coinvolge tutte le piazzette della cittadina, tra spettacoli itineranti, esibizioni circensi e di giocoleria, baby dance in maschera, giochi e balli.

Loano

La cittadina della riviera savonese può vantare la sfilata più grande e importante della Liguria. Non per niente il CarnevaLoa dura quasi un mese, da fine gennaio fino al 23 febbraio.

Domenica 9 febbraio il programma prevede animazioni, musica e pentolacce dedicate soprattutto ai bambini. Ma il clou della festa è certamente la sfilata dei grandi carri allegorici (pensate che alcuni raggiungono i 7 metri di altezza e 8 di lunghezza). La sfilata si svolge in due date: domenica 16 e domenica 23 febbraio, sempre alle ore 15:00 e partendo da Piazza Mazzini percorrerà tutto il lungomare di Loano fino al palco delle premiazioni.

Sanremo – il Carnevale dei Fiori

È sicuramente il Carnevale in lLguria più conosciuto e uno dei più suggestivi, eleganti e poetici di tutta Italia e si svolge… a marzo. Si perché anche se in piena Quaresima la sfilata dei carri ricoperti di fiori quest’anno si svolgerà il 15 marzo. Se non ci siete mai stati vale certamente la pena fare una piccola gita fuori porta. Ogni carro è frutto di un lavoro lungo e delicato e può contenere dai 20.000 ai 50.000 fiori recisi che, alla fine della sfilata, vengono letteralmente saccheggiati dagli spettatori, che si portano così a casa anche un ricordo profumatissimo della cittadina rivierasca.

Carnevale sulla Riviera di Levante

Camogli

Sabato 29 febbraio il Carnevale Camogliese vi aspetta con la tradizionale sfilata, pentolaccia e merenda a partire dalle ore 13:30.

Recco

Domenica 01 marzo il Carnevale si presenta con sfilata dei carri, tantissima musica e animazioni nelle strade della cittadina.

Chiavari

Domenica 23 febbraio la sfilata dei carri allegorici (partenza da Rotonda Ravenna alle ore 15) quest’anno sarà accompagnata dalla musica e l’allegria della Miwa Cartoon Street Band, la parata dei trampolieri della Compagnia Familupis, e il gruppo storico degli Sbandieratori di Lavagna.

Carnevale a Genova, attività al coperto

E se dovesse piovere? No non porto iella, ma bisogna ammetterlo che è una possibilità… e allora, per non sentire pianti e urla di delusione, potete portare i vostri bambini ad una delle attività al chiuso organizzate nei musei e strutture di intrattenimento (attenzione: gli accessi sono tutti a pagamento)

La città dei bambini e dei ragazzi per Sabato 22, domenica 23 e lunedì 24 febbraio organizza alcuni laboratori, divisi per fasce di età, che riprendono il tema dell’adventure game che inaugurerà domenica 23 nelle aree all’aperto (vedere in cima alla pagina il paragrafo dedicato)

  • Ore 11:30: lettura animata nel “Piccolo bosco in città” (24/36 mesi). Letture e giochi per i più piccoli.
  • Ore 12:00 e 16:30: Capitan Cubetto alla scoperta dei 7 mari (3/5 anni). Il piccolo robot Cubetto vuole mascherarsi da pirata. I bambini devono aiutarlo a trovare la benda per l’occhio e il suo uncino per poi portarlo in un’avventura attraverso gli oceani.
  • Ore 15:30: Ozobot e l’Isola del Tesoro (6/13 anni). Ozobot è il robot per i bambini più grandi… e per il Carnevale anche lui si trasforma in pirata e percorre il circuito che lo porterà al forziere sull’Isola del Tesoro.

Anche Eataly si maschera e domenica 23 febbraio aspetta tutti i bambini per un allegro truccabimbi dalle 12:00 alle 18:00 e la pentolaccia con omaggi per tutti alle ore 16:00. Anche questi eventi sono a pagamento.

Acquario: nei fine settimana del 15-16, 22-23 e nelle giornate di martedì grasso 25 e sabato 29 dalle ore 15 alle ore 18 l’Acquario organizza alcune animazioni guidate per scoprire “i travestimenti” delle creature marine, ovvero l’arte di mimetizzarsi di alcuni animali nel loro ambiente.

Galata, Museo del Mare: sabato 8 e sabato 29 il Carnevale al Museo del Mare ha l’aspetto di Geronimo Stilton che incontrerà i piccoli mascherati e giocherà con loro.

Dialogo nel Buio: la sorprendente struttura che permette di vivere esperienze quotidiane come un non vedente, in totale assenza di luce, organizza domenica 23 febbraio alle ore 17:45 una caccia alla maschera misteriosa. Naturalmente tutto al buio, ma guidati dalla voce e dagli indizi della guida.
Martedì 25 febbraio alle ore 17 invece il Martedì grasso si riempirà di note con “Ma che musica!”, un modo insolito e divertente per imparare a suonare uno strumento musicale… al buio.

Tutti pronti a festeggiare?