Cerca

L’anello della Badia di Tiglieto

chiesa bambino

Il percorso ad anello della Badia di Tiglieto è un percorso semplice, percorribile per lunghi tratti anche da bambini piccoli e raggiungibile sia dalla Liguria che dal Piemonte in poco tempo.
Una bella passeggiata nel cuore del Parco Naturale Regionale del Beigua.

mappa sentiero

Se volete potete scaricare la mappa della nostra passeggiata cliccando sull’immagine sopra oppure il percorso GPS cliccando QUI: Anello Badia Tiglieto.gpx

La Badia di Tiglieto, passeggiata nel cuore del Beigua

Il Parco del Beigua è una grande area naturale che si estende in Liguria e abbraccia le province di Genova e Savona in molti suoi comuni: Arenzano, Campoligure, Cogoleto, Genova, Masone, Rossiglione, Sassello, Stella, Tiglieto e Varazze.

Il Parco organizza sempre moltissime attività, dalle passeggiate con guide naturalistiche esperte alle attività per bambini che li trasformano in Geoparker per un giorno (e che speriamo possano riprendere il prima possibile).

In molte località della provincia di Savona esistono punti di informazione turistica che sapranno darvi informazioni su tutte le attività in corso nel Parco, opuscoli e mappe ben dettagliate.

In particolare vorremmo consigliarvi il punto all’interno del Comune vecchio di Varazze, in Piazza Beato Jacopo, sempre ben fornito e con personale pronto ad aiutarvi.

Per altre informazioni sul parco vi consigliamo il sito ufficiale.

La Badia di Tiglieto: un’abbazia immersa nel verde

Oggi vi portiamo nella prima delle nostre escursioni sul Beigua, nella località di Tiglieto, in provincia di Genova.

Tiglieto è un paesino nel verde su una strada molto amata anche dai motociclisti – quindi incontrerete molti bikers lungo la strada e nei punti di ristoro.

Per raggiungerla la via più semplice è prendere l’uscita autostradale di Masone e superare le località di Campoligure – caratteristico paesino sul Torrente Stura famoso nel mondo per la produzione artigianale di filigrana e per il suo bel Castello Spinola – e Rossiglione, altra località di villeggiatura dell’entroterra.

Arrivati a Tiglieto seguite le indicazioni per la Badia e dopo il bivio proseguite per poche centinaia di metri fino al grande parcheggio libero dal quale parte il percorso.

 

sentiero papà figlio

La Badia di Tiglieto si trova proprio all’inizio del sentiero, dopo pochi minuti di cammino dal parcheggio.
L’Abbazia, il cui vero nome è Chiesa di Santa Maria e Santa Croce, fu la prima abbazia cistercense costruita fuori dalla Francia nel 1120 ed è un bellissimo esempio di architettura romanica.
Il complesso cistercense comprende, oltre alla bellissima chiesa con tabernacolo sospeso, il convento e il refettorio che corre lungo tre lati del bellissimo chiostro.

Come da tradizione dell’ordine religioso, i monaci conducevano una vita di preghiera ed isolamento ma anche di lavoro manuale per garantire la propria autosufficienza. Queste caratteristiche aiutarono molto la vita della zona, con la creazione di campi, fornaci e attività che davano lavoro, oltre che ai monaci anche a molte persone del posto.

L’anello di Tiglieto: tra boschi e ponti di legno

Il sentiero, che parte alle spalle dell’Abbazia, è sempre ben segnalato – seguite sempre il segnavia giallo – e in certi tratti ritorna necessariamente sulla strada carrabile, ma solo per brevi tratti, mentre la maggior parte percorre boschi, in un sali scendi mai eccessivamente impegnativo.

Molto carini e apprezzati dai bambini, una serie di ponti di legno che attraversano il torrente Orba sottostante e che aggiungono un po’ di avventura in più alla passeggiata.

Se partite equipaggiati potete anche fare un bagno nelle acque freddine ma limpidissime del torrente, più o meno sempre in corrispondenza dei ponti, dove la strada scende.

Lungo il percorso non sono presenti aree pic nic a parte quella alle spalle del parcheggio iniziale, ma ogni tanto incontrerete dei prati dove potervi sedere e riposare. Altrimenti, se siete dei ritardatari come i sottoscritti, potete mangiare nei prati intorno alla Badia prima di partire e poi iniziare il cammino.

area pic nic

Per fare tutto il percorso, che tra prati e boschi vi riporterà al parcheggio iniziale, impiegherete un tempo variabile tra le 2 ore (il tempo ufficiale indicato) e le 3 ore circa (quanto abbiamo impiegato noi con due bambini di 3 e 2 anni che hanno camminato e giocato lungo il percorso).

Una piacevole camminata che unisce natura a storia, architettura e religione!

papà bambino sentiero

 

Se volete altri suggerimenti per una passeggiata non troppo impegnativa nel verde provate a leggere l’Anello dei Narcisi nel Parco dell’Antola.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*