Cerca

Dove ciaspolare in Liguria

orme neve ciaspolare

 

Ciaspole is the new black! Se anche voi siete stati contagiati dalla ciaspole-mania seguiteci per avere qualche suggerimento su dove ciaspolare in Liguria!

Le ciaspole sono poco impegnative e molto democratiche e quest’anno anche noi abbiamo deciso di provarle.
Un mesetto fa io e Carlo ci siamo presi una giornata per noi e siamo andati a ciaspolare. Era la prima volta per me e mi sono divertita molto! Così abbiamo deciso di riprovarci, non prima però di aver cercato qualche consiglio sui posti migliori in Liguria.

ciaspole liguria

Dove ciaspolare in Liguria

Ciaspole mon amour! E’ un po’ il motto di questo inverno: mai come quest’anno, infatti, ho sentito di tantissime persone che sono andate a ciappolare. Sicuramente le restrizioni da Covid-19 e la  voglia di stare all’aria aperta hanno fatto il loro, lasciando alle ciaspole il compito di saziare gli appetiti degli amanti della natura.

Ma le ciaspole negli ultimi anni sono molto tornate di moda, esattamente come la corsa. Perchè?

  • è un modo divertente per tenersi in forma all’aria aperta;
  • è uno sport individuale ma che si può fare anche in coppia o in gruppo
  • è piuttosto economico: basta affittare le ciaspole e le racchette oppure acquistarle (i prezzi non sono proibitivi) e non ci sono impianti di risalita
  • si possono fare “incontri” unici: noi abbiamo addirittura visto due lepri e tre bellissimi daini in un paesaggio silenzioso e quasi da favola.

Credete però che sia tutta “una passeggiata”? non proprio.

Ciaspolare è piuttosto impegnativo e poco adatto a bambini piccoli che sicuramente faranno molta fatica ad alzare i piedi con queste grosse racchette sulla neve, soprattutto se fresca e poco battuta.

Però è anche molto divertente e se avete bambini un po’ grandicelli (dai 6 anni è super fattibile) perchè non provare?

La cosa bella è che si può ciaspolare un po’ ovunque ci siano dei sentieri pieni di neve, ma attenzione: seguite sempre sentieri segnalati e non avventuratevi fuoripista o in posti che non conoscete.

Noi abbiamo quindi raccolto qui i posti migliori dove ciaspolare in Liguria.

daino nel bosco liguria ciaspolare
Un daino nella Foresta della Deiva – Sassello – Parco del Beigua

Dove ciaspolare in Liguria: provincia di Genova

Ciaspolare… in città

No non intendevamo proprio in città, non vorrete essere presi per matti… ma quando vengono grandi nevicate, perchè non approfittarne per ciaspolare per esempio sui forti genovesi?

I Forti sono spesso la soluzione ai problemi e ai bisogni di aria aperta di noi genovesi. Alcuni sono più frequentati, altri meno ma i sentieri che collegano uno all’altro sono semplici, piuttosto pianeggianti e potrebbero essere un ottimo banco di prova per voi e i vostri bambini per la prime ciaspolate!

Parco Aveto

Nel Parco dell’Aveto vengono organizzate moltissime escursioni durante tutto l’anno che, naturalmente, in inverno si trasformano in ciaspolate. Alcuni esempi?

  • Dal Rifugio Casermette sul Monte Penna partono molti sentieri intorno al monte stesso, o verso il monte trevine, Pratomollo e Pietra Borghese.
  • Dal Passo Del Tomarlo Al Passo Del Chiodo il sentiero è semplice e adatto a tutti: 4 ore circa di percorso e solo 350m di dislivello.
  • Da Rezzoaglio al Lago delle Lame la passeggiata è piacevole e il lago, soprattutto con la neve, è davvero suggestivo.

Parco Antola

Anche questa area naturalistica, in provincia di Genova, presenta bellissimi percorsi dove ciaspolare.

  • Piani di praglia e Laghi del Gorzente. Abbiamo fatto questo percorso in estate e i panorami sono davvero stupendi, ma le foto dei laghi con la neve la rendono una gita forse ancora più affascinante. Per un itinerario più preciso potete andare a questo link
  • Case del Romano – Monte Antola: se volete arrivare proprio sul Monte Antola il percorso che parte dalle Case del Romano è di circa 5 km ed è fattibile anche con le ciaspole.

ciaspole neve lago

Dove ciaspolare in Liguria: Provincia di Savona

I sentieri del Parco Beigua

Oramai lo avrete capito, ho un debole per il Parco del Beigua: è ben organizzato, comunicano bene le iniziative, sono sempre molto propositivi e poi… il paesaggio del Beigua è stupendo.

Iniziamo dicendovi infatti che sul sito ufficiale trovate tutte le informazioni sui sentieri, una utilissima cartoguida da scaricare e anche un calendario degli eventi in programma.

Si perchè se non siete esperti di sentieri potete provare con una ciaspolata in gruppo, ne organizzano anche di adatte ai bambini, insieme a tantissime attività. Per scoprire gli eventi di gennaio in Liguria (anche quelli del Parco del Beigua) leggete questo articolo.

I sentieri più belli nel Parco del Beigua da fare con le ciaspole sono:

  • Anello della Foresta della Deiva (Sassello): questo è il sentiero che abbiamo fatto noi, anche se solo parzialmente. L’anello intero è di 11,5 km ed è piuttosto impegnativo, non tanto per il dislivello quanto per la lunghezza del percorso (per farlo interamente ci vogliono circa 5 ore). Si parte dalla Casa del Custode (di fronte potete parcheggiare) e poi si fanno alcuni tornanti in salita (sono gli unici pezzi ripidi, tranquilli) fino ad arrivare al Castello Bellavista. Da lì il sentiero prosegue in falsopiano regalando una bellissima vista su Sassello.
  • Anello Passo del Faiallo – Rifugio Argentea: sentiero di media difficoltà, con una lunghezza di 7,5 km e un tempo di percorrenza medio di 4 ore. Parcheggiate davanti all’area pic-nic Passo del Faiallo e prendete il sentiero che vi porta sull’Alta Via dei Monti Liguri. Dopo una prima discesa si entra in una faggeta e poi si prosegue fino ad arrivare in vetta e godere di un panorama incredibile, dal mare fino alla Pianura Padana. Proseguendo si arriva poi al Rifugio Argentea al Pian di Lerca dove potete riposare un po’ prima di riprendere il cammino che vi riporterà all’inizio del sentiero.
  • Anello Piampaludo – Torbiera del Laione – Pratorotondo: sentiero impegnativo che parte da Piampaludo e ha una lunghezza di 8,8 km (tempo di percorrenza indicato 5 ore, ma con i bambini sono sempre di più)
  • Sentiero Cappelletta di Masone – Passo del Veleno: 10 km di lunghezza totale ma un percorso piuttosto semplice, che dalla Cappelletta di Masone porta alla radura del Passo del Veleno dal quale avrete una vista da Portofino a tutto il savonese. Non è un percorso ad anello quindi al ritorno dovrete rifare la stessa strada.
  • Sentiero Vasche dell’Acquedotto Tiglieto: vi avevamo già parlato della nostra gita estiva alla bellissima Badia di Tiglieto e ai suoi prati fioriti; in inverno invece potete fare questo sentiero facile di circa 6 km che in poco meno di tre ore a partire dalla località “Vasche di Tiglieto” vi farà scoprire tracce di animali e bellissime vedute dal Bric del Dente. In giornate particolarmente terse potrete vedere fino al Monviso o al Cervino.
dove ciaspolare in liguria beigua
Foresta delle Deiva – Sassello – Parco del Beigua

Dove ciaspolare in provincia di Imperia

Le Alpi marittime alle spalle di Sanremo offrono diversi percorsi, dai più semplici ai più impegnativi. Eccone alcuni

  • dal Colle Melosa al Rifugio Grai: 3 ore circa di cammino di media difficoltà tra boschi di conifere alla ricerca di tracce di animali. Con la vista che spazia dalla Corsica alle Alpi Apuane.
  • Da Monesi di Triora, un percorso di 7,5 km ma piuttosto facile porta fino al bivio al Monte Saccarello

 

Preferite ciaspolare o giocare con la neve? A me piace fare tutto e dopo… una bella cioccolata calda!

Se volete invece qualche consiglio su dove andare a giocare con la neve con i bambini in Liguria leggete questo articolo pieno di bellissimi consigli!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*