Cerca

Avventura tra gli alberi del Parco Avventura Righi di Genova

bambina al parco avventura genova

Volete vivere una piccola avventura con i vostri bimbi? Una gita al parco avventura Righi di Genova è un ottimo modo per passare al fresco qualche ora insieme ai bambini.

Il Parco Avventura Righi di Genova è davvero bellissimo: in oltre 15.000 metri quadrati in mezzo al bosco ci sono 8 percorsi diversi più un campo gioco per i più piccoli per un totale di 70 piattaforme sospese.

Vi abbiamo incuriosito? Allora leggete i nostri 5 motivi per cui dovreste assolutamente andare con i bambini al Parco Avventura.

parco avventura

Parco avventura Righi di Genova: 5 motivi per non perderlo

In Italia negli ultimi anni sono stati creati moltissimi parchi avventura, soprattutto nelle aree montane e a Genova ne possiamo trovare due, uno sulle alture della città, sulla collina di Righi, e uno nella delegazione rivierasca di Pegli.
Noi siamo stati nel primo e vogliamo raccontarvelo spiegandovi per quali motivi dovete assolutamente portare i vostri bambini.

1. Divertirsi al parco avventura.

Ovviamente questo è il primo motivo per andare al parco avventura: ci si diverte ogni volta.
Essere sospesi sugli alberi ad alcuni metri di altezza regala a grandi e piccoli un divertente brivido.

Per i bambini inoltre è un ottimo modo per sviluppare, a seconda delle età, la coordinazione braccia-gambe, il senso di equilibrio e una certa dose di coraggio.

Se fatto in compagnia di altri bambini, ma perchè no, anche insieme agli adulti, può essere anche un esercizio molto interessante per la collaborazione, dove ognuno aiuta e “guarda le spalle” dell’altro.

Ma soprattutto, come dicevamo all’inizio, il parco avventura è estremamente divertente e come in tante attività che stiamo provando in questi anni insieme a Tommaso, noi adulti ci divertiamo tanto quanto lui.

2. La varietà dei percorsi del Parco Avventura Righi di Genova

Nel Parco Avventura Genova Righi ci sono 9 percorsi diversi dai 3 anni in su. Naturalmente non tutti possono fare tutto, ma a seconda dell’età o dell’altezza i bambini possono fare percorsi specifici.

I piccoli tra i 3 e i 6 anni possono percorrere l’area Cip&Ciop: un percorso con giochi di equilibrio, le prime piattaforme – ma tutte ad altezza mamma e papà tranquilli –  e un piccola carrucola a dimensione gnometti. Tommaso dopo i primi attimi di indecisione e insicurezza poi si è divertito moltissimi e ha voluto rifare il percorso più volte per arrivare al volo con la carrucola finale.

Per i bambini invece oltre i 6 anni o comunque con un’altezza superiore ai 110 cm, ci sono percorsi con difficoltà diverse e piattaforme diverse, tra ponti tibetani, carrucole, corde e cavi di acciaio.

Alcuni percorsi infine sono riservati ai grandicelli e agli adulti e siamo sicuri che dopo averlo provato con i bambini inizierete a pensare di tornarci insieme agli amici per provarli tutti.

3. Un divertimento nel verde… a Genova!

Il bello del parco avventura Genova Righi è anche questo, la comodità.
Righi è una delle colline e dei quartieri più conosciuti della città, a meno di 10 minuti di macchina dal centro: ricca di alberi e dove si può godere di un po’ di fresco, è anche uno dei punti più panoramici di Genova.

Potete arrivarci in macchina – troverete parcheggio nell’apposita area oppure lungo la strada – oppure prendere la funicolare che da Largo Zecca, in pieno centro, porta in poco meno di 10 minuti proprio a pochi metri dall’entrata del parco.

bambina al parco aventura

4. Un divertimento in sicurezza

Ovviamente il parco avventura si è saputo adattare ai tempi e per accedere ai percorsi è obbligatoria la prenotazione telefonica. L’entrata è valida 3 ore durante le quali potrete fare tutti i percorsi adatti all’età o altezza. Obbligatoria la mascherina ovviamente e igienizzarsi le mani con gli appositi prodotti.
I caschetti vengono igienizzati ad ogni utilizzo e sotto il caschetto viene sempre consegnata una cuffietta monouso. Insomma dal punto di vista igienico sono attentissimi!

Sicurezza poi è da sempre il requisito fondamentale per ogni parco avventura.
E quindi ogni visitatore ha un imbrago in regola, i percorsi sono in tutta sicurezza e un istruttore qualificato fa a tutti una iniziale formazione sull’uso dell’imbrago e dei dispositivi di sicurezza per poi naturalmente essere sempre a disposizione durante tutto il vostro percorso.

Nota: il caschetto che indossa Tommaso nelle fotografie non è del Parco Avventura, ma nostro… e questo non per qualche nostro timore ma perchè abbiamo un figlio molto abitudinario! 

caschetti parco avventura genova

5. Divertirsi al parco avventura tutto il giorno… e la sera

In estate si può prolungare la propria permanenza al parco avventura sia di giorno che si sera.

Durante le ore diurne è possibile utilizzare autonomamente due dei barbecue messi a disposizione dalla struttura per fare un pic nic nell’area attrezzata sotto i grandi alberi del parco.

Nei sabato sera estivi, invece, il parco organizza “Lucciole per lanterne“, l’apertura serale per giocare nell’atmosfera notturna del bosco. A tutti i partecipanti viene naturalmente consegnato un caschetto dotato di potente luce frontale, per essere in sicurezza ma aggiungere un tocco di brivido in più all’esperienza.

padre e figlio al parco avventura genova

Informazioni sul Parco Avventura Genova Righi

via Cima di San Pantaleo (angolo Mura delle Chiappe)
Tel. 331 7607496
genova-righi@parcoavventura.it
https://www.parcoavventuragenova.it

 

Vi abbiamo fatto venire voglia di arrampicarvi sugli alberi e lanciarvi come Tarzan?

Se vi piacciono le gite avventurose vi consigliamo di leggere i nostri racconti su le Grotte di Borgio Verezzi e la vacanza attiva in Val di Vara, tra trekking e canyoing

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*