Galata Museo del Mare: nel passato di Genova

bambino museo mare genova

 

Il Galata Museo del Mare e della navigazione, è il più grande museo marittimo del Mediterraneo e si trova nel cuore di Genova. Un museo sul passato, una finestra sul presente e un percorso divertente, istruttivo e interattivo per i bambini.
Navighiamo insieme!

Conoscere Genova al Galata Museo del Mare

Lo abbiamo già detto in passato: per conoscere Genova bisogna conoscere il suo porto e la sua storia legata al mare.

Se la visita alla Lanterna di Genova permette uno sguardo sulla storia di questo simbolo genovese, ma anche e soprattutto una veduta “live” sul porto commerciale (la passeggiata per raggiungere la lanterna è bellissima anche per questo motivo), il museo Galata è un vero tuffo all’indietro nel passato di Genova.

Il museo ha da poco festeggiato i suoi 17 anni e in occasione del compleanno abbiamo partecipato a un instameet molto interessante che ci ha dato una panoramica di quello che è il museo oggi… ma anche ieri.

L’edificio in acciaio e vetro, infatti, realizzato nel 2004 In occasione di Genova capitale della cultura, è stata una riconversione del più antico edificio dell’Arsenale della Repubblica di Genova nel quale venivano costruite e armate le galee della flotta genovese.

Museo Galata per i bambini: una visita immersiva

Il museo si sviluppa su 4 piani e alterna sezioni più statiche ad altre interattive o “esplorative”

Bellissima novità degli ultimi anni, il Museo Galata ha un testimonial d’eccezione, Geronimo Stilton, protagonista di una mappa e un libretto di giochi che vengono consegnati all’ingresso ai più piccoli.

Lungo tutto il percorso museale i bambini troveranno dei simpatici pannelli illustrativi nei quali il topo scrittore spiega in maniera semplice attrezzi nautici, mappe e planisferi ma anche la dura vita di chi lavorava sulle navi. Ad ogni pannello corrisponde un gioco enigmistico sul libretto, dalle differenze al labirinto e così via, per una visita davvero simpatica.

Ma la visita immersiva non finisce qui!

Ci sono tanti ambienti che si possono letteralmente esplorare, come la grande galea, riproduzione a grandezza naturale di una del 1622 sulla quale si può salire e dove si può anche provare a vogare (e non è una cosa facile, altro che sport olimpici) e osservare le condizioni e vita dei galeotti.

O anche il brigantino e le ricostruzioni di scene storiche.

Migranti di ieri per capire le migrazioni di oggi

La parte che preferisco in assoluto è quella dedicata alle migrazioni.
Quella che si trova oggi al Museo Galata è una grossa parte, oramai permanente, di una mostra temporanea del 2011.

L’esposizione, in maniera interattiva, ci spiega le migrazioni di una volta fino a quelle di oggi, come i nostri antenati attraversavano l’oceano alla ricerca di fortuna (o anche solo sopravvivenza) verso gli Stati Uniti o il Sud America, le condizioni sulle navi, le storie di alcuni di loro.
Un racconto di quello che lasciavano in patria ma anche di quello che trovavano una volta arrivati nel “nuovo mondo”, i controlli a Ellis Island e le difficoltà ad inserirsi poi nelle nuove società.

Ci sono tantissimi video, pannelli interattivi, la possibilità di seguire l’intero percorso di un personaggio con un passaporto che viene consegnato all’ingresso.

La sezione termina con un parallelismo con le migrazioni di oggi. Certamente alcune cose sono complicate da far capire ai bambini, ma la modalità interattiva e molto immersiva danno l’idea delle condizioni di vita dei migranti di ieri, delle difficoltà e di come questo oggi sia, se possibile, ancora peggiore.

Terminata questa sezione si entra nella sala degli armatori, un pre-show della visita al Sommergibile Nazario Sauro che si trova all’esterno. In questa sorta di “scuola da sommergibilisti” si possono imparare i primi passi per navigare sotto il livello del mare attraverso video ma anche giochi interattivi.

ambino musei migrazioni genova

Museo Galata: una vista mozzafiato su Genova

All’ultimo piano, il percorso inizia a salire per una panoramica sull’Andrea Doria, la grande nave italiana che affondò a seguito di un incidente piuttosto controverso nel 1956.

La rampa in salita termina con il Mirador del Museo Galata, il grande terrazzo con vista panoramica sui tetti di Genova e il mare.

Una vista stupenda che conclude in bellezza una visita davvero bella e istruttiva per tutti!

Contatti del Galata Museo del Mare

Calata Ansaldo De Mari, 1, 16126 Genova
Orari: da lunedì al venerdì h. 11:00-19:00; sabato e domenica h. 10:00-19:00
Telefono: 010 234 5655
Biglietto: bambini 0-3 anni gratis; ragazzi 4-12 anni € 8,00; adulti € 13,00; ridotto € 11,00. Biglietto combinato con visita al sommergibile Nazario Sauro € 6,00 in più oltre il biglietto.
Sito internet

vista panoramica genova

 

Se siete in cerca di altri musei storici di Genova assolutamente imperdibile una visita alla Lanterna, mentre se cercate altri punti panoramici a Genova ecco la nostra lista di posti preferiti.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*