Cerca

Category Archives: Savona

pietra ligure bambini

 

Tra storia, colore, fiori e naturalmente mare ci sono borghi che non si possono perdere se programmate la vostra vacanza estiva in Liguria. Oggi vi facciamo scoprire di più su Pietra Ligure e cosa potete fare con i bambini!

Liguria: regione di borghi colorati

I borghi di mare della Liguria sono facilmente riconoscibili: case colorate in colori pastello, lungomare più o meno largo che si affaccia su spiagge mediamente poco profonde, strette viuzze interne costellate di negozi e… panifici.

Ma quello che li distingue da tanti paesi di mare di altre località è la loro storia e autenticità.
Non sono borghi artificiali costruiti a solo scopo turistico, ma sono paesi spesso con una storia millenaria alle spalle, storia di navigatori e di conquiste, storie di mura fortificate e castelli, di pescatori e agricoltori.

E quindi se si è vacanzieri in uno di questi posti succede di scoprire, quasi un po’ per caso, che:

  • A Varazze c’è una chiesa millenaria che comprare… in un muro!
  • A Cogoleto c’è la presunta casa originale di Cristoforo Colombo (anche se c’è da sempre una disputa con i genovesi in merito)
  • Noli è stata una grande città di mare tanto da essere considerata la quinta repubblica marinara

Anche Pietra Ligure non è da meno e qui vi vogliamo raccontare alcuni segreti che faranno incuriosire sia voi che i bambini. Andateli a cercare!

Pietra Ligure: l’origine del suo nome

Sapete il perché del nome Pietra Ligure?
Deriva dal grande masso calcareo alto 25 metri che probabilmente si staccó dal retrostante Monte Trabocchetto in epoche remote.

In epoca preromana il masso era quasi sicuramente uno scoglio interamente circondato dal mare, poi iniziò a ritirarsi e servì come riparo delle navi fenice e romane (a questo pare servissero i grandi ganci di ferro che ancora sporgono dalla roccia)

Sulla sua cima venne costruito un castro romano, un accampamento a difesa della città che nei secoli cambió aspetto numerose volte fino a quello attuale.
Chiamato da sempre Castrum Petrae, poi Castello de Petra, La Pietra e solo nel 1862 divenne Pietra Ligure.

Oggi ben conservato e visibile in Piazza Castello è però un po’ nascosto dai palazzi, quindi per ammirarlo dovete cercarlo a partire da Via Accame.

castello pietra ligure

Cosa fare a Pietra Ligure con i bambini

Pietra Ligure ha un bellissimo dedalo di viuzze colorate che da sole bastano a saziarsi di bellezza e liguritudine.

Sono 5 Caruggi che corrono paralleli alle spalle della Piazza principale.

spuntano poi le piazzette con le loro belle chiese come la Basilica di San Nicoló nell’omonima piazza.
La Chiesa è stata dedicata al santo pugliese perché Secondo la leggenda popolare, San Nicola di Bari liberò i Pietresi dalla peste nel 1525 DC.

A seguire spostatevi sul lungomare e andate sul molo dal quale vedere tutta la costa.

Se cercate giochini per distrarre i più piccoli, sul lungomare troverete diverse postazioni con scivoli, altalene e giostrine, tutti con pavimentazione anti trauma: uno è dedicato ai più piccoli ed è recintato, l’altro invece, nei pressi del molo, è per i bambini un pochino più grandi.
A poca distanza anche delle colorate giostre… perché lo sapete che sono irresistibili per loro!

chiesa san nicolò pietra ligure

Dove mangiare a Pietra Ligure

Tra mille ristorantini- saranno sicuramente tutti ottimi ma non li abbiamo provati – noi abbiamo optato per una scelta un po più easy: in via Porta di Santa Caterina si trova la Sciamadda al Castello

Le Sciamadde, diffuse anche a Genova, sono uno dei più antichi esempi di street food.
Il nome deriva da “fiammata” perché qui, in locali piccoli e molto semplici si potevano acquistare farinata e torte salate cotte nel forno a legna sempre acceso e fiammante e poi posate sul bancone in marmo tipico ligure.

Oggi potete scegliere tra panissa, torte di verdura e farinata ma anche coniglio alla ligure, acciughe, baccalá e ovviamente un gotto (bicchiere) di vino bianco.

Per concludere, ma anche come merenda, non poteva mancare un buon gelato.

Gelaterie ce ne sono tante e sicuramente tutte di buona qualità, ma quella che noi vi consigliamo è U Magu in Piazza Nicolò Castellino. Artigianale, fatto con ingredienti freschi, cremoso e pieno di gusto: assaggiate il gelato fiori di sambuco o la scrocchia, una frolla all’olio con Marsala e zabaione… da urlo!

pietra ligure

Eventi a Pietra Ligure

Ogni tre anni a Pietra Ligure viene organizzata Pietra Ligure in fiore, una delle più grandi infiorate d’Europa con artisti provenienti da tantissimi paesi per colorare con fiori, foglie, semi, frutta e verdura le strade e le piazze della cittadina con disegni meravigliosi che sembrano quadri. La manifestazione si svolge generalmente a fine maggio (nel 2022 si è svolta il 28 e 29 maggio).

infiorata pietra ligure

Se invece cercate occasioni di intrattenimento molto più puntuali, sulle alture di Pietra Ligure si trova il parco immerso nella natura di AsinOlla dove fare la conoscenza di tanti asinelli e cavalli e passare una bella giornata in compagnia.

E nei dintorni non perdetevi le grotte di Borgio Verezzi e il Sentiero del Pellegrino, un po’ impegnativo ma di una bellezza stratosferica!

infiorata pietra ligure

 

Quadri che sembrano prendere vita e che riempiono di colore le vie di Pietra Ligure. Ma non sono fatti con tempere o acrilici bensì con i fiori: sono le opere di Pietra Ligure in fiore, la grande infiorata.

chiesa san nicolò pietra ligure

Fiori per le strade a Pietra Ligure: la grande infiorata

La tradizione dell’ infiorata di Pietra Ligure è alla sua settima edizione e si ripete ogni tre anni. Nel 2022 si è svolta il 28 e 29 maggio e per l’occasione, la cittadina della riviera ligure ospita questo grande evento che per dimensioni è diventato la più grande infiorata d’Europa.

Oltre 800 artisti del fiore provenienti da paesi di tutta Europa partecipano con le loro creazioni: Argentina, Germania, Francia, Spagna, Lituania, Ungheria e Polonia, oltre a tante regioni italiane. Ognuna con il suo stile, ognuna con il suo soggetto: c’è chi riproduce messaggi di pace o temi religiosi, chi si butta sulle opere d’arte (il bacio di Klimt o la Venere di Botticelli i miei preferiti), chi invece va sul fantasy con tante fatine o sugli elementi puramente grafici e decorativi.

I quadri si trovano in tutto il centro pedonale di Pietra Ligure, da Piazza Vittorio Emanuele II a Piazza San Nicoló (attenzione, un’opera viene realizzata anche dentro la chiesa di San Nicolò , non perdetela) per proseguire in Via Matteotti.

Purtroppo la bellezza di queste opere è anche molto delicata e infatti a noi quest’anno è capitato di visitare l’infiorata di Pietra Ligure il secondo giorno dopo una notte di pioggia e vento che hanno distrutto totalmente alcune bellissime opere.

Girovagando per Pietra Ligure

L’infiorata di Pietra Ligure, oltre che in bellissimo evento della primavera in Liguria in sè è anche una bella scusa per visitare la cittadina della riviera ligure e scoprire angoli suggestivi e curiosità: dal masso che dà il nome al borgo ai vicoletti stretti e colorati ricchi di negozi tipici.

pietra ligure

Se siete a Pietra Ligure e cercate un bel posto dove passare una giornata con i bambini non perdete il parco di AsinOlla subito sulle alture.

Se invece cercate una piccola gita fuori porta per noi è imperdibile Verezzi e le sue borgate, a pochissima distanza.

bambini giardini villa della pergola alassio

 

Varcare i cancelli di Villa della Pergola è come prendere la macchina del tempo e catapultarsi in una dimora inglese di inizio Novecento: un giardino elegante con una vista mozzafiato sul golfo di Alassio, circonda una villa coloniale oggi relais, con 15 suites e un ristorante stellato. Un’atmosfera sospesa, una bellezza rara che si percepisce già dal punto di ritrovo della nostra visita guidata.